Vai al contenuto

FLOORWORK che cos’è? Danza moderna e non solo

In questo articolo cerchiamo di capire meglio cosa si intende per Floorwork o floor work. In quale genere di danza è utilizzato il floorwork? Chi ha inventato il floorwork? Chi sono i migliori performer nel floor work? Cerchiamo di rispondere a queste e ad altre domande, andando per gradi.

Il FLOORWORK tradotto LAVORO A TERRA è una tecnica utilizzata in diversi generi di danza: dalla danza contemporanea alla break dance, dalla danza classica alla danza del ventre, fino ad arrivare alla pole dance.

 

 

 

COS’È IL FLOORWORK?

Nella danza il floorwork si riferisce ai movimenti eseguiti a terra. Questa tecnica cambia la relazione tra il danzatore e forza di gravità. Il ballerino/a deve “entrare e uscire dal pavimento” sfruttando dunque i tre livelli di spazio BASSO – MEDIO – ALTO. Dove per livello BASSO s’intende il pavimento, per livello MEDIO la posizione in piedi o comunque con l’appoggio sui piedi e per livello ALTO (aereo) la posizione sospesa durante un salto ad esempio.

Il floorwork basandosi sul contatto con il pavimento permette di rilasciare tensioni muscolari e dà modo di concentrarsi molto di più sulla respirazione. È una tecnica che include al suo interno tantissimi MOVIMENTI PRIMORDIALI come scivolare, strisciare, gattonare ecc… Ci sono quindi delle similitudini che puoi ritrovare ad esempio nell’ANIMAL FLOOR anche detto ANIMAL FLOW TRAINING di cui ti ho parlato in questo articolo.

Il danzatore deve “entrare al pavimento” e “uscire dal pavimento” nella maniera più fluida possibile evitando traumi a muscoli e articolazioni. Deve cedere il peso al suolo e allo stesso tempo prendere dal suolo la forza e la spinta per rialzarsi, eseguire transizioni tra un movimento e l’altro, fare un salto o eseguire una figura più acrobatica. Il floorwork dev’essere UNO SCAMBIO tra il corpo del danzatore ed il pavimento. Nell’esecuzione di questa tecnica il peso del corpo non è più sostenuto dagli arti inferiori come succede nella danza più conosciuta ma viene sostenuto da mani, spalle, testa, schiena, che si alternano all’interno di sequenze anche molto articolate.

Il floor work è molto legato a un’altra tecnica che ritroviamo soprattutto nella danza contemporanea: la CONTACT IMPROVISATION nella quale i ballerini prendono contatto tra loro e quei punti di contatto fisico diventano punto di partenza per movimenti, transizioni, spostamenti di peso, equilibri e disequilibri continui. Il contatto non avviene solo tra i 2 o più danzatori ma anche con il pavimento. I performer usano il suolo per far leva, prendere spinte, ritrovare l’equilibrio, sostenere il peso del compagno ecc ecc…

ballerina floorwork danza contemporanea danza moderna

Video di una lezione di floorwork contemporaneo

 

 

CHI HA INVENTATO LA TECNICA FLOORWORK?

I primi elementi di floorwork appaiono già nel 1911 nei balletti della danzatrice statunitense Isadora Duncan, la quale si ispirò a elementi provenienti dallo yoga e da altre discipline orientali. Poi successivamente il floorwork venne approfondito ed elaborato dalla danzatrice Martha Graham. La Graham inserì il riscaldamento a terra e lavoro ad alcuni movimenti “in and out of the floor” (dentro e fuori il pavimento). Dopodichè furono molte le aggiunte e le elaborazioni di questa metodologia fino arrivare alle più moderne, come il metodo Flying Low di David Zambrano.

TECNICA GRAHAM E FLOORWORK

La tecnica elaborata da Martha Graham consisteva sostanzialmente in CONTRAZIONE E RILASCIO. Il concetto alla base di questa tecnica è che il danzatore concentra l’energia in un punto, CONTRAENDO i muscoli mentre ESPIRA, per poi espanderla a tutto il resto del corpo, RILASCIANDO la contrazione ed INSPIRANDO.
Un’altra caratteristica della tecnica Graham è la SPIRALE.

Il concetto di SPIRALE si riferisce al movimento della colonna vertebrale che ruota intorno al suo asse verticale. Questo movimento parte dal centro del corpo ovvero dal bacino (o meglio dal CORE). La spirale diventa essenziale anche nello studio e nell’esecuzione del FLOORWORK. Permette al ballerino di entrare in contatto con il suolo in maniera fluida e naturale seguendo appunto questa spirale, che consente al corpo di avvolgersi mentre cade, rotola, si sposta orizzontalmente, sfruttando al meglio la forza di gravità e non restandone sopraffatto passivamente.

 

FLOORWORK E DANZA CLASSICA

Il floorwork viene usato nella danza classica come metodo di allenamento. Nello specifico si parla di SBARRA A TERRA (Floor Barre). Su chi abbia inventato questa metodologia ci sono un po’ di storie discordanti ma tra i nomi compaiono spesso Boris Kniaseff, Zoula de Boncza, Zena Rommett. Come saprai nella danza classica l’esercizio alla sbarra non è solo importante, è FONDAMENTALE; nell’eseguire i vari passi, il peso del corpo grava sugli arti inferiori e quindi su anche, ginocchia e caviglie. Nella sbarra a terra gli esercizi sono trasferiti dalla posizione verticale a una posizione orizzontale al suolo. La schiena è appoggiata al pavimento e gli arti inferiori sono dunque sgravati dal peso.

Viene spesso utilizzata dai danzatori che hanno subito infortuni ma anche da allievi principianti e da chi ha più esperienza ma trova beneficio in questa tecnica. Durante una lezione di sbarra a terra i movimenti vengono eseguiti in maniera lenta in modo da far entrare il ballerino, in contatto al 100% con le posizioni e le transizioni che il corpo compie. Questo consente di migliorare la tecnica e correggere eventuali errori che magari durante la SBARRA in piedi (tradizionale) si fanno a causa di compensazioni. Infatti negli esercizi in piedi si potrebbero sfruttare le leve e le spinte di pavimento e sbarra, per completare alcuni movimenti ma con un’impostazione corporea errata.

PRIMA DI CONTINUARE

Se l’articolo ti sembra interessante REGISTRATI AL SITO GRATUITAMENTE accedi alla tua AREA RISERVATA  e scopri i contenuti esclusivi per te. Supporta in questo modo il nostro lavoro, senza spendere un euro!

BREAK DANCE POWERMOVE Floor work

 

 

FLOORWORK E HIP HOP

L’hip hop è un fenomeno culturale che include tante forme d’arte. Hai presente le MATRIOSKE ecco più o meno è questa la storia 🙂 . Djing (arte di mixare e scratchare) Rapping (fare rime nella musica rap) Graffiti e naturalmente Danza. La danza hip hop a sua volta include delle sottocategorie o famiglie o stili che dir si voglia. Parliamo di Locking, Popping, Uprock, Breaking.

Parliamo oggi di Breacking ovvero la famiglia della break dance. Nella break dance sono molti i passaggi eseguiti a terra “on the floor”. Il floorwork è quindi parte fondamentale della break dance anche se ha naturalmente degli aspetti diversi rispetto al floorwork inserito nella danza moderna/contemporanea e nella danza classica. Spesso ci sono movimenti acrobatici e possiamo distinguere tre sottocategorie IL FOOTWORK, IL POWER MOVE E IL FREEZE.

Il footwork consiste in movimenti eseguiti a terra con mani e piedi, il power move consiste nel girare intorno a una parte del corpo (mano, gomito, testa) è spesso la parte più scenografica e acrobatica, il freeze consiste nell’arrestare in maniera rapida un movimento e tenere la posizione (pensala come se fosse un fermo immagine improvviso, dopo una serie di passi e mosse dinamiche)

 

FLOORWORK E DANZA DEL VENTRE

Nella danza del ventre il floorwork è utilizzato spesso eseguendo movimenti con oggetti di scena (candelabri, coltelli, spade ecc) Una curiosità riguarda una danzatrice di nome Masha Archer che rifiutò il lavoro al pavimento perché non voleva che il pubblico guardasse i suoi ballerini dall’alto verso il basso.

 

FLOORWORK E POLE DANCE

Nella pole dance il floorwork racchiude tutti quei movimenti e quelle transizioni eseguite quando la ballerina scende dal palo e va al pavimento oppure viceversa da terra deve avvicinarsi al palo per risalire ed eseguire le varie figure. Il floorwork è quindi una parte integrante della performance e dev’essere curata tanto quanto la parte “aerea”. Se una ballerina è eccezionale sul palo ma una volta che tocca i piedi a terra è poco elegante, pesante nell’entrare a contatto con il pavimento, impacciata, disorientata perché non conosce la tecnica, la performance sicuramente ne risente.

POLE DANCE LAVORO A TERRA

FLOORWORK E DISABILITA’

Il floorwork è inoltre utilizzato nelle performance di danza da ragazzi con disabilità, che sono per esempio in carrozzina. Grazie all’appoggio su mani e schiena, anche chi purtroppo non ha l’uso delle gambe può danzare e a volte con risultati davvero inaspettati e agli occhi di molti, incredibili.

 

danza moderna e contemporanea

IL FLOORWORK HA ISPIRATO METODI DI ALLENAMENTO

Dal floor work sono nati o hanno preso ispirazione vari tipi di allenamento come L’ANIMAL FLOOR o ANIMAL FLOW, Il FLOW MOVEMENT TRAINING, il PRIMAL MOVEMENT WORKOUT

DANZATORI E RICERCATORI DI MOVIMENTO DA SEGUIRE:

Rosa Lopez Espinosa, Vincent Vis, Tom Weksler, Dmitry Akimenko, Guy Nader, Zena Rommett, Francisco Cordova.

 

Se hai letto fino a qui ti chiedo un piccolissimo favore: supportaci con la tua registrazione è assolutamente gratuita e potrai accedere alla tua AREA RISERVATA e ai contenuti extra. Se hai problemi con l’iscrizione o con la navigazione interna al sito ti spiego tutto qui

 

REGISTRATI GRATUITAMENTE

Autore

  • Carlo Perino

    Autore e Fondatore di MOVIMENTOEBALLO.COM Mi avvicino alle danze caraibiche nel 2007, senza alcuna predisposizione al ballo. Comincio per sfida, mi innamoro e trasformo il ballo nel mio lavoro principale. Sono un insegnante di Danze caraibiche, Kizomba e Hip Hop. Ho insegnato in diverse scuole e palestre del Nord Italia, ho inoltre tenuto corsi di Zumba e Aerobica. Negli ultimi anni mi sono avvicinato molto alla danza contemporanea e moderna. Ho creato questo sito per dare la possibilità alle persone di avvicinarsi gratuitamente al mondo del ballo e del movimento. L intento è di fornire stimoli, informazioni utili, curiosità al lettore.

Lascia un commento

corsI di ballo
corsI di ballo
corsI di ballo
A PREZZO SPECIALE
corsI di ballo
i nostri
Sei di Torino? Studia con noi, nei nostri corsi LIVE